Covid-19 NEUROPATIE DISIMMUNI : Risponde Dott. Cocito

MALATTIE NEUROMUSCOLARI

Importanti informazioni per i pazienti affetti da neuropatie disimmuni. Risposte a cura del Prof. Dario Cocito

1- I pazienti affetti da neuropatie disimmuni sono da considerarsi tutti immunodepressi?

I pazienti affetti da neuropatie disimmuni come CIDP, GBS, MMN, NON sono da considerarsi tutti immunodepressi. Sono evidentemente immunodepressi quelli in terapia con cortisone, azatioprina, ciclosporina, rituximab ed altri farmaci immunosoppressori.

2.- Per i pazienti affetti da neuropatie disimmuni che sono ricoverati in ospedale o che vi si recano per esami o ricevere trattamenti farmacologici, sono necessari accorgimenti particolari?

Per i pazienti affetti da neuropatie disimmuni che sono ricoverati in ospedale o che vi si recano per esami o ricevere trattamenti farmacologici NON sono necessari accorgimenti particolari. Il mio consiglio è però di restare a casa il più possibile e di frequentare gli ospedali solo quando indispensabile.

3. per molti pazienti di neuropatie disimmuni il tutto è iniziato dopo una polmonite ovvero una influenza più o meno seria. Ci sono elementi per ipotizzare che un eventuale contagio da coronavirus possa poi indurre una risposta autoimmunitaria tipica delle neuropatie disimmuni?

No, semmai potrebbero ammalarsi nuovi pazienti, ma finora NON è stato segnalato.

 neuro 620x367

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo