Un parco giochi per tutti

UN PARCO GIOCHI PER TUTTI

Gioco4Migliorare la condizione dei ragazzi con problematiche neuromuscolari, delle loro famiglie e dei ragazzi con difficoltà e disabilità in genere costituisce uno dei fondamenti di AltroDomani. La società civile odierna, pur cercando di fornire risposte coerenti in tema socio-assistenziale, rivela purtroppo molte lacune in campo di integrazione, molte volte proprio partendo dai bambini, ossia lo strato più indifeso della popolazione.
 
Nel corso degli anni si è certamente fatto molto, almeno in termini di consapevolezza se non anche dal punto di vista pratico, per l'abbattimento delle barriere architettoniche nelle strutture di accesso pubblico. Tuttavia manca ancora in modo significativo una risposta di impegno per l'accessibilità e l'utilizzo dei luoghi di divertimento e svago, dove spesso la disabilità viene trasformata in vero e proprio handicap.
 
Per consentire anche ad un bambino con qualche difficoltà di fruire del gioco alla pari dei suoi coetanei sarebbero infatti sufficienti alcuni semplici accorgimenti, come l'eliminazione di uno scalino oppure l'uso di gradini più grandi e non a pioli, o, ancora, di una rampa al posto di una scala. Interventi corretti farebbero divertire assieme agli altri anche bambini con situazioni maggiormente invalidanti. Un luogo come il parco giochi deve rappresentare per tutti un luogo di socializzazione, gioia e spensieratezza e non rappresentare, per un bambino con disabilità, un luogo emarginazione e frustrazione.
 
Il progetto si pone principalmente i seguenti obiettivi: 
  1. fornire giochi fruibili alla più ampia platea di bambini e ragazzi, adatti anche a coloro che sono affetti da vari livelli di difficoltà motoria; 
  2. abbattere le distanze tra i bambini, favorendo l'integrazione e la socializzazione; 
  3. sensibilizzare le amministrazioni verso la corretta scelta dei giochi, la cultura della progettazione accessibile e dell'attenzione a tutte le problematiche di integrazione; 
  4. indurre le amministrazioni a proporre l'obbligo di prevedere l'acquisto di una quota di giochi specifici per le future installazioni/ristrutturazioni; 
  5. pubblicizzare il progetto affinché le amministrazioni lo assumano a modello virtuoso.
Il progetto riveste, pertanto, un carattere culturale ancora prima che puramente tecnico, mirando ad educare alla partecipazione, alla condivisione, alla valorizzazione positiva delle differenze e alla soddisfazione nel gioco comune.
 
Non un parco giochi "speciale" ad uso esclusivo, ma un parco giochi dove TUTTI possano stare insieme.
 
Costo e durata:
17.000 euro
 
Avvio del progetto:
2013
 
Stato del progetto:
CONCLUSO (2016)

Per questo progetto AltroDomani  ha vinto un bando messo a disposizione da UNICREDIT, che, riconoscendo l'importanza dell'iniziativa, ha contribuito con ben 7.000 euro.

La Città di Nichelino si è dimostrata molto interessata a tale progetto, fornendoci il sostegno necessario attraverso il patrocinio dell'iniziativa e stringendo una collaborazione attiva, occupandosi della costruzione del sedime e della pavimentazione antitrauma.

----------------------------

Leggi il comunicato stampa del 24 gennaio

Leggi il comunicato stampa del 19 maggio

 Gioco2

 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo